Prezzi ridotti! Ma cosa vogliono da noi Italiani?

Ma cosa vogliono da noi Italiani?

002L

Nuovo

Critica pungente e sarcastica contro chi la "spara grossa", in politica e in televisione, quando in molti casi sarebbe più dignitoso rivalutare un’antica virtù: quella del silenzio.

10,96 €

-15%

12,90 €

Un testo dedicato a chi non ce la fa più a sopportare certi politicanti, giornalai e scribacchini. A chi butterebbe la tv e si sente perseguitato dai soliti slogan e pubblicità. Con spiccato sarcasmo, Ardizzone racconta aneddoti di vita quotidiana che in molti hanno vissuto almeno una volta e di cui, volentieri, farebbero a meno. Si parte dal "Grande Fratello" fino ai manifesti di sinistra, arrivando persino alle auto in doppia fila e agli assenteisti di brunettiana memoria. Se dall’estero arrivano critiche agli Italiani, è perché in pochi sanno cosa significa vivere oggi nel Bel Paese: ogni giorno è una sfida e "tirare avanti" a ogni costo è l’unica soluzione.

Vittorio E. Ardizzone, economista e scrittore, compie tutta la carriera in Banca d’Italia e, con il grado di condirettore centrale, consegue importanti risultati nella progettazione e changeover dell’euro, rappresentando l’Italia presso la BCE. Dal 2002 svolge autonoma attività professionale nel settore economico-bancario, anche con incarichi istituzionali. Scrive articoli di contenuto creditizio, gestionale e politico su vari quotidiani nazionali. Ha pubblicato, per l’Editoriale Pantheon, "Berlusconi. Breve guida per odiarlo meglio. O no?" e "Vezzi e vizi dell’era berlusconiana".

Autore Vittorio E. Ardizzone
Formato 14,5 x 21 cm
Anno 2011
Pagine 160
Contributi Antonio Finocchiaro
ISBN 978-88-95049-98-4

Prodotti Correlati