Canne mozze

021A

Nuovo

Una storia di vita dura e reale, con la quale Mario Leocata si è aggiudicato il 1° Premio Nabokov 2012 per la sezione narrativa.

18,90 €

Omicidi, traffici illeciti, violenze e abusi. Un romanzo crudo e brutale, perché cruda e brutale è la realtà sociale che rappresenta. La vicenda di Canne mozze parte da una storia vera, quella di un ragazzo calabrese scappato di casa a 14 anni per sfuggire al clima funesto del suo paese. Da questo episodio si sviluppa un intreccio di vicende cariche di violenza, sopraffazione, sangue e turbinose passioni sentimentali di sei famiglie di Vaco, la cui faida, che ha inizio dai primi anni del Novecento, arriva fino ai nostri giorni. Il ritmo serrato e la struttura narrativa perfetta rendono totale il coinvolgimento del lettore soprattutto per quello che sarà l'ultimo, drammatico scontro tra i personaggi della 'ndrangheta, i due protagonisti, il Sisde, i partiti politici, i rappresentanti del Clero e la massoneria.

Mario Leocata è uno scrittore, romano di adozione, noto ai lettori per il grande successo avuto con La Tigre è ancora viva: Sandokan alla riscossa! (Edierre, 1977), da cui è strato tratto l'omonimo film, Remi (Mondadori, 1979), Super Goldrake (Walk Over, 1979) e Mazinga Z (Salani, 1979). Del 1987 è Il Segreto del Sahara (Nuova Eri), da cui è stato tratto l'omonimo film TV su RaiUno. Nel 1993 pubblica Sahara Terzo Millennio (Fanucci), nel 2003 Iesu rebus (Koinè) e nel 2005 Alla ricerca delle Arche (Koinè). Attualmente scrive per «Il Tempo» di Roma, collabora con Rai International e Rai Notte per la stesura di programmi quale esperto letterario e di arti figurative.

Autore Mario Leocata
Formato 14 x 21,5 cm
Anno 2009
Pagine 368
ISBN 978-88-95049-51-9

Prodotti Correlati

I nostri eventi